Il sindaco Gianni Fogliato ha preso carta e penna per scrivere al ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli. Congratulandosi per il nuovo incarico assunto, il primo cittadino braidese ha voluto rammentare al neo ministro la difficile situazione che il territorio vive da anni a causa del mancato completamento dell’autostrada A33 Asti-Cuneo.

Dopo numerosi ritardi imputati alle modifiche nel tracciato e nelle procedure d’appalto, accompagnati da lievitazioni dei costi per la sua esecuzione, la pratica ha recentemente ottenuto il via libera del CIPE. Fogliato ha così sollecitato il ministro De Micheli affinché si proceda finalmente alla cantierizzazione dell’ultimo tratto da completare, quello che collega i caselli di Govone e Cherasco.
“Da troppi anni”, ha rimarcato Fogliato, “i cittadini della provincia di Cuneo, e non solo, attendono la conclusione di una infrastruttura essenziale per l’economia del territorio. Inoltre, in mancanza dell’ultimo tratto di autostrada, l’area braidese subisce gli effetti estremamente dannosi per l’ambiente e la salute delle persone dell’intenso traffico di mezzi pesanti, in costante incremento. Riteniamo pertanto ingiustificati i continui ritardi subiti fino ad ora”.
Nella stessa giornata il Sindaco ha scritto anche a un’altra esponente del nuovo Governo, il ministro alla Pubblica amministrazione Fabiana Dadone, per augurare buon lavoro alla politica monregalese, unica esponente della provincia di Cuneo nell’esecutivo Conte bis. (rb)

Info: Città di Bra – Ufficio del Sindaco
tel. 0172.438361 – [email protected]